Aumentare i profitti nel trading

Che cos’è un intermediario finanziario nel trading?

Avete mai dato un’occhiata alla lista di possibili broker disponibili? Ce ne sono centinaia, ed il numero è in continua crescita. Nell’ultimo ventennio l’attività del trading online si è arricchita di milioni di nuovi appassionati che cercano fortune sui mercati finanziari, e con loro si è espanso anche un altro mercato parallelo: quello degli intermediari finanziari.

Su NumediOnline troverete una selezione di articoli che faranno al caso vostro.

Tuttavia, non tutti i broker sono degni di essere presi in considerazione. Dietro moltissimi di essi si celano truffe, o magari servizi legittimi ma insoddisfacenti da un punto di vista qualitativo. Sorge quindi spontanea una domanda: come possiamo navigare in questa apparentemente infinita lista di possibili opzioni per trovare le più allettanti?

Stabilire dei parametri.

Ci sono dei parametri che possiamo prendere ijn considerazione per andare ad analizzare un broker se ne cerchiamo uno con una certa affidabilità. Ma quali sono? Andremo adesso ad elencarne alcuni.

Longevità

Su questo non ci sono molte storie: un broker che sia sul mercato da molto tempo è in grado di offrire delle garanzie quasi implicite superiori ad altri intermediari finanziari che ancora non sono stati messi alla prova dal tempo. E questo è sicuramente un parametro da tenere in grande considerazione quando andiamo a selezionare il nostro intermediario finanziario: da quanto tempo sta operando sul mercato? Chi c’è dietro la società? Negli anni ci sono mai stati illeciti? Sappiate che solitamente le truffe vengono perpetrate da broker che nascono solamente con l’intento di frodare i trader meno accorti, e per fare questo vengono create delle società che vengono fatte velocemente sparire una volta fatto fagotto. Se il vostro broker è sul mercato da almeno 10 anni, siete di fronte ad una figura molto probabilmente degno della vostra fiducia.

Presenza di un fondo di copertura

Avete mai pensato all’importanza di un fondo di copertura? In sostanza, questa misura permette ai trader di dormire sonni più tranquilli, grazie alla garanzia di rimborso entro un certo limite patrimoniale nel caso in cui il broker dovesse risultare insolvente. Questa è ovviamente un caratteristica molto apprezzata, che fa sicuramente guadagnare punti ad un qualsiasi intermediario finanziario.

La cosa in ogni caso è abbastanza comune per il broker di cryptovlaute, ma virtualmente sconosciuta per quelli invece di CFD. Uno dei pochissimi ad esempio è Trading212, la cui ipotetica insolvenza verrebbe coperta da un fondo inglese pronto ad assicurare i titolari di un conto fino ad un controvalore di 50,000 sterline inglesi.

Il marketing

Chi di voi non è mai stato disturbato nel bel mezzo della propria giornata da una telefonata di un call center che voleva proporvi i servizi di un determinato broker? Bene, segnatevi queste parole: gli intermediari finanziari seri non vanno a caccia di clienti tramite telefono. Semplicemente non lo fanno. Possono avere delle strategie diverse, come ad esempio dei banner pubblicitari, una pubblicità su FB molto pronunciata, o addirittura organizzare eventi gratuiti sponsorizzati per far conoscere il marchio, ma nessun broker degno di nota vi disturberà mai per telefono. In sostanza, riagganciate la cornetta in maniera gentile ma decisa.

Spread e commissioni

Per poter frodare un trader, i broker devono fare qualcosa per attirarlo. E quale metodo migliore se non quello di offrire degli spread e delle commissioni imbattibili? Ricordatevi sempre che un broker è una società con fine di lucro. Ed il loro guadagno sta nelle commissioni o negli spread, o magari in entrambi. Sostanzialmente, moltissimi broker con intenzioni non troppo lecite proveranno ad attirarvi nella loro ragnatela proponendovi delle condizioni fin troppo allettanti. Spread e commissioni inesistenti? Troppo bello per essere vero. Un intermediario finanziario deve guadagnare, diversamente non potrebbe sopravvivere.

Le recensioni

Ah, il bello di internet. Ad oggi possiamo consultare, con un semplice click, moltissime recensioni postate da utenti che hanno già testato un determinato servizio. Avete dei dubbi su un particolare broker? Andate online e cercate recensioni di chi quell’intermediario l’ha già provato. Non sempre la cosa sarà necessariamente facile, ovviamente dovrete sfarvi spazio fra le moltissime recensioni posizionate in maniera apposita del broker che vuole farsi della buona pubblicità, ma leggendone un discreto numero arriverete sicuramente ad una buona sintesi.

In sostanza, siate sempre cauti nella scelta del vostro broker. Ricordatevi che i vostro soldi devono essere affidati ad un ente serio che si meriti la vostra fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *